Barolo dal Comune di Serralunga D’alba DOCG 2016 Palladino

35,00

Il Barolo Dal Comune di Serralunga D’Alba di Palladino è una grandissima espressione langhetta, che nasce da uve provenienti da diversi cru (San Bernardo, Ornato, Parafada, Serra e Gabutti).

Vendemmia manuale, vinificazione in acciaio e affinamento in botti grandi di rovere per due anni, plasmano una perla eccezionale: un grande barolo alla portata di tutti.

Descrizione

Descrizione

  •  TIPO VINO: ROSSO

  • AROMA: FRUTTI ROSSI SOTTO SPIRITO

  • ABBINAMENTI: FORMAGGI STAGIONATI E SECONDI DI CARNE

  • VITIGNI: NEBBIOLO

  • GRADAZIONE ALC.: 15%

  • TEMPERATURA: 18-20°C

  • COLORE: ROSSO RUBINO 

DESCRIZIONE CANTINA:

La tradizione dei grandi vini di Langa, proposti in modo giovane e dinamico. L’Azienda Vinicola Palladino unisce la sapienza della propria storia alle necessità del tempo attuale, allo scopo di far apprezzare in Italia e all’estero la qualità di una produzione fortemente legata al territorio, composta esclusivamente da denominazioni piemontesi vinificate in purezza.

Originario di Guarene, Piero Palladino trascorre la giovinezza ad Alba, dove studia all’Istituto Enologico. Ottenuto impiego come enologo presso un commerciante di vini di Biella, vi si trasferisce nell’immediato dopoguerra, senza rompere il legame con Alba e con le Langhe. Negli anni successivi l’intraprendenza che lo contraddistingue lo porta ad avviare imprese in settori differenti, per approdare definitivamente al tessile. Il vino resta una passione che, alla prima occasione, si afferma con forza: nel 1974 Piero acquista l’attuale Azienda Vinicola Palladino e ne affida la gestione al cugino Maurilio, poi divenuto socio.

Insieme con la moglie Domenica, Maurilio Palladino conduce l’azienda per anni, ispirandosi a un principio di fedeltà alla tradizione e alle caratteristiche del territorio. Oggi la sua esperienza si coniuga con l’entusiasmo della nuova generazione: ad aiutarlo nella gestione della cantina e nella continua ricerca di nuovi mercati sono la nipote Veronica, con il marito Alessandro, e Margherita, nipote di Piero e figlia di Mauro Palladino, socio e cugino di Maurilio. Senza dimenticare Luca e Matteo, prezioso aiuto in vigna e in cantina.
La filosofia è semplice, incentrata sul legame con la tradizione, sul rispetto del terroir e sulla passione, l’alchimia perfetta di queste tre prerogative plasmano dei prodotti assoluti ed autentici.

DESCRIZIONE VINO:

Nel calice si presenta con un vivace rosso rubino.

Al naso si contraddistingue per la varietà di aromi, dagli agrumi ai fiori appassiti, sino alle note di tabacco e ai sentori di pesca e di lampone.

Al palato è corposo e ben strutturato, caratterizzato da un tannino vigoroso. Riassume le specificità di un Barolo classico.