Nobile di Montepulciano DOCG 2017 Contucci

19,00

Il Nobile di Montepulciano DOCG di Contucci è un’ottima interpretazione di Prugnolo Gentile che effettua un invecchiamento di 24 mesi in botti di rovere da 20hl e un affinamento in tini di acciaio per 12 mesi, seguito da un riposo in bottiglia per circa 7 mesi.

Raffinato e complesso questo Nobile vi stupirà per l’eccelsa versatilità unita ad un impeccabile qualità.

Descrizione

Descrizione

  •  TIPO VINO: ROSSO

  • AROMA: FRUTTATO E SPEZIATO

  • ABBINAMENTI: PRIMI CON RAGU’ DI CARNE

  • VITIGNI: PRUGNOLO GENTILE CANAIOLO NERO COLORINO

  • GRADAZIONE ALC.: 14%

  • TEMPERATURA: 16-18°C

  • COLORE: ROSSO RUBINO INTENSO

DESCRIZIONE CANTINA:

La famiglia Contucci già fin dal Rinascimento coltivava la vite ed è noto come nel 1700 fosse già molto apprezzata questa sua attività.
I Contucci, infatti, sono stati tra i “padri putativi” del Vino Nobile di Montepulciano (documento del 1773) contribuendo in maniera determinante a renderlo famoso nel mondo: “un vino ottenuto con le uve nobili destinato alle mense dei nobili”; nel 1800 la loro fama è dimostrata da numerose medaglie ed attestati.

La costruzione delle Cantine Contucci risale ad epoca anteriore a quella dell’omonimo palazzo (dimora anche di Papa Giulio III e del Granduca Ferdinando I) costruito nel XVI sec, da Antonio da Sangallo il Vecchio ed affrescato internamente da Andrea Pozzo; si può quindi affermare che risalgono al XIII sec. e che facevano parte della più stretta cinta muraria di Montepulciano.
L’azienda agricola si estende su 170 ettari, di cui 21 coltivati a vigneto e di questi 15 sono iscritti all’Albo del Nobile, mentre gli altri vengono utilizzati per la produzione di Rosso di Montepulciano, Bianco della Contessa, Il Sansovino e Vin Santo. I vigneti dell’Azienda Contucci sono ubicati in una delle migliori zone di produzione, l’altitudine varia tra i 280 e 450 metri.
I terreni sono in prevalenza di origine pliocenica, con presenza di argilla e sabbia.
Le viti, costituite solamente da vitigni autoctoni (Prugnolo Gentile, Canaiolo nero, Mammolo, Colorino, Trebbiano Toscano, Malvasìa del Chianti e Grechetto), sono allevate a cordone speronato ed hanno una densità di circa 3300/4000 piante per ettaro, con rese contenute (inferiori a 55 q/ha) che consentono di ricavare uve di ottima qualità. Gli interventi agronomici sono sempre improntati al massimo rispetto dell’ambiente; viene praticata la “lotta guidata”; la concimazione, la potatura corta e il diradamento dei grappoli vengono praticati a seconda delle necessità dell’annata. La raccolta viene fatta comunque a mano, in cassette, e con più passaggi selezionando i grappoli; è iniziata la graduale sostituzione dei vigneti più vecchi.

DESCRIZIONE VINO:

Contucci Nobile di Montepulciano è un vino di grande intensità e struttura. Di colore rubino tendente al granato con l’invecchiamento, al naso esprime un delicato profumo di mammola. Al palato trasmette un piacevole gusto di prugna e sapore gradevolmente asciutto.